REGIME FORFETTARIO

Scopri i vantaggi e i requisiti per l’accesso

ISA - INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITA'

Dal 2019 non sentiremo più parlare di studi di settore ma di ISA e cioè i nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale che verranno utilizzati già per le dichiarazioni dei redditi relative all’ anno d’imposta 2018.


DI COSA SI TRATTA


Si tratta di una nuova metodologia di analisi per valutare l’affidabilità fiscale del contribuente mediante una scala di valori da 1 a 10 che l’Agenzia delle Entrate affida ad ogni professionista o impresa in base al grado di coerenza e normalità della gestione aziendale o professionale.  Gli ISA Sono applicabili alle attività economiche di agricoltura, commercio, manifatture e professioni e vengono paragonati ad una sorta di “pagella dell’imprenditore”: più il punteggio è alto e più si può usufruire di determinate agevolazioni e benefici premiali.

Gli indici sintetici di affidabilità sono in totale 175 e si possono suddividere in due categorie: indicatori elementari di affidabilità e indicatori elementari di anomalia.

Attraverso un metodo statistico – economico vengono valutati i due aspetti sopra citati e facendo una media dei due valori ottenuti viene affidato il punteggio da 1 a 10 all’imprenditore.


Sono disponibili i modelli ISA dei seguenti settori:

servizi;

commercio;

professionisti;

manifatture;

agrioltura.



AGEVOLAZIONI E BENEFICI


Sulla base del punteggio assegnato e quindi al grado di affidabilità, imprese e professionisti potranno usufruire dei seguenti incentivi:

  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione di crediti per un importo non superiore a 50.000 euro annui relativamente all’imposta sul valore aggiunto e per un importo non superiore a 20.000 euro annui relativamente alle imposte dirette e all’imposta regionale sulle attività produttive;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità ovvero dalla prestazione della garanzia per i rimborsi IVA per un importo non superiore a 50.000 euro annui;
  • esclusione dell’applicazione della disciplina delle società non operative di cui all’articolo 30 della legge 23 dicembre 1994, n. 724, anche ai fini di quanto previsto in tema di perdite sistemiche (articolo 2, secondo periodo comma 36-decies, DL 138/2011);
  • esclusione degli accertamenti basati sulle presunzioni semplici di cui all’articolo 39, primo comma, lettera d), secondo periodo, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e all’articolo 54, secondo comma, secondo periodo, del 26 ottobre 1972, n. 633;
  •  anticipazione di almeno un anno, con graduazione in funzione del livello di affidabilità, dei termini di decadenza per l’attività di accertamento previsti dall’articolo 43, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, con riferimento al reddito di impresa e di lavoro autonomo, (articolo 57, comma 1, del Dpr 633/1972)
  • esclusione della determinazione sintetica del reddito complessivo di cui all’articolo 38 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, a condizione che il reddito complessivo accertabile non ecceda di due terzi il reddito dichiarato.


MODALITA’ DI INVIO E SANZIONI


I contribuenti tenuti a presentare il modello ISA dovranno inviarlo in modalità telematica all’ Agenzia delle Entrate insieme al modello REDDITI 2019. Tramite il software ISA sarà poi possibile verificare il punteggio ottenuto.

In caso di omissione o comunicazione inesatta o incompleta dei dati è prevista l’applicazione di una sanzione tra i 250,00€ e i 2.000€. Tale provvedimento sarà tuttavia preceduto da un invito dell’Agenzia delle Entrate a mettersi in regola con la comunicazione.


Per cercare di chiarire qualsiasi dubbio o domanda sui nuovi indici sintetici di affidabilità l' Agenzia delle Entrate il 20 giugno ha pubblicato una guida completa chiamata " Gli indici Sintetici di Affidabilità Fiscale: i vantaggi per imprese e professionisti." composta da sei sezioni organizzate nel seguente modo:


  • Introduzione;
  • I nuovi indici di affidabilità fiscale;
  • i vantaggi per imprese e professionisti affidabili;
  • il modello per la comunicazione dei dati;
  • un caso concreto di applicazione ISA;
  • per saperne di più: normativa e prassi.


CAUSE DI ESCLUSIONE


I soggetti esonerati alla presentazione del modello ISA sono i seguenti:

  • i contribuenti che hanno iniziato l’attività nel corso del periodo d’imposta;
  • i contribuenti che hanno cessato l’attività nel corso del periodo d’imposta;
  • i contribuenti che dichiarano ricavi o compensi superiori a 5.164.569€;
  • i contribuenti che non si trovano in condizioni di normale svolgimento dell’attività;
  • i contribuenti che si avvalgono del regime forfettario agevolato, previsto dall’articolo 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità di cui all’articolo 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, e che determinano il reddito con altre tipologie di criteri forfetari;
  • i contribuenti che esercitano due o più attività di impresa, non rientranti nel medesimo ISA, qualora l’importo dei ricavi dichiarati relativi alle attività non rientranti tra quelle prese in considerazione dall’ISA relativo all’attività prevalente, comprensivi di quelli delle eventuali attività complementari previste dallo specifico ISA, superi il 30 per cento dell’ammontare totale dei ricavi dichiarati;
  • i contribuenti con categoria reddituale diversa da quella per la quale è stato approvato l‘ISA;
  • gli Enti del Terzo settore non commerciali che optano per la determinazione forfetaria del reddito di impresa ai sensi dell’articolo 80 del decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017;
  • le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale che applicano il regime forfetario ai sensi dell’articolo 86 del decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017;
  • le imprese sociali di cui al decreto legislativo n. 112 del 3 luglio 2017;
  • le società cooperative, società consortili e consorzi che operano esclusivamente a favore delle imprese socie o associate e delle società cooperative costituite da utenti non imprenditori che operano esclusivamente a favore degli utenti stessi;
  • i soggetti che esercitano, in ogni forma di società cooperativa le attività di “Trasporto con taxi” - codice attività 49.32.10 e di “Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente” - codice attività 49.32.20, di cui all’ISA AG72U;
  • le corporazioni dei piloti di porto esercenti le attività di cui all’ISA AG77U


FINALITA’ ISA


Con l’istituzione degli Indici sintetici di affidabilità si mira ad aumentare la collaborazione fra contribuenti e Amministrazione finanziaria semplificando gli adempimenti e aumentando le forme di assistenza tramite avvisi e comunicazioni in prossimità delle scadenze.

L’obiettivo dell’Agenzia delle Entrate è, quindi, quello di favorire l’assolvimento degli obblighi tributari e incentivare l’emersione spontanea di redditi imponibili.



SI NO

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa privacy ed esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali, secondo i termini, le modalità ed i limiti illustrati nella stessa.

Altre news

MODELLO 730 INTEGRATIVO 2020

MODELLO 730 INTEGRATIVO 2020

Leave review
Il termine per trasmettere il modello 730 2020 era fissato al 30 settembre ...
APPROFONDISCI
SCADENZA IMPOSTE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2020

SCADENZA IMPOSTE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2020

Leave review
E’ fissata al 20 agosto 2020 la scadenza per le imposte della dichiarazione...
APPROFONDISCI
PROROGA VERSAMENTI IMPOSTE 2020

PROROGA VERSAMENTI IMPOSTE 2020

Leave review
Il 29 giugno è stata confermata la proroga dei versamenti risultanti dalle ...
APPROFONDISCI
DECRETO RILANCIO

DECRETO RILANCIO

Leave review
Il Decreto Rilancio è stato approvato il 13 maggio e prevede nuove sospensi...
APPROFONDISCI
MODELLO 730 2020: ELENCO SPESE DETRAIBILI E DEDUCIBILI

MODELLO 730 2020: ELENCO SPESE DETRAIBILI E DEDUCIBILI

Leave review
L’accesso al modello 730 precompilato debutta il 05 maggio 2020 e sarà poss...
APPROFONDISCI
MISURE FISCALI DECRETO LIQUIDITA'

MISURE FISCALI DECRETO LIQUIDITA'

Leave review
Con il decreto Liquidità, approvato il 6 aprile 2020 dal governo per sosten...
APPROFONDISCI
AGEVOLAZIONI FISCALE DECRETO

AGEVOLAZIONI FISCALE DECRETO "CURA ITALIA"

Leave review
A seguito dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid - 19 E' stato pubblicato...
APPROFONDISCI
REGIME FORFETTARIO 2020

LIPE 2020

Leave review
Nonostante l’introduzione della fattura elettronica e dello scontrino elett...
APPROFONDISCI
NOVITA' FISCALI 2020

NOVITA' FISCALI 2020

Leave review
Il 30 dicembre 2019 è stata ufficialmente pubblicata in gazzetta la Legge d...
APPROFONDISCI
REGIME FORFETTARIO 2020

ISEE 2020

Leave review
Il modello ISEE viene utilizzato per valutare la situazione economica delle...
APPROFONDISCI