REGIME FORFETTARIO

Scopri i vantaggi e i requisiti per l’accesso

FATTURAZIONE ELETTRONICA

Dal 1° Gennaio 2019 è diventato obbligatorio l’uso della fatturazione elettronica per tutti i contribuenti titolari di P.IVA.


DI COSA SI TRATTA

E’ un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture in un formato specifico denominato XML già obbligatorio per tutta la pubblica amministrazione dal 31 marzo 2015.

Il fine di tale operazione è quello di semplificare il fisco italiano e di rendere più tracciabili le operazioni.


COME FUNZIONA

La e-fattura deve essere trasmessa al Sistema di Interscambio (SdI) in formato XML utilizzando le seguenti opzioni:

  • tramite apposito software;
  • utilizzando il programma gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate 
  • appoggiandosi ad un intermediario tramite apposita delega 

Il Sdl una volta ricevuta la fattura effettua i seguenti controlli:

  • verifica la presenza di tutti i campi obbligatori cioè gli estremi identificativi del fornitore e del cliente, il numero e la data della fattura, la descrizione della natura, quantità e qualità del bene ceduto o del servizio prestato, l’imponibile, l’aliquota e l’Iva;
  • verifica l’esistenza della P.IVA sia del fornitore che del cliente;
  • verifica che sia inserito in fattura l’indirizzo telematico dove recapitare il file oppure che sia compilato il campo “Codice Destinatario”
  • verifica che ci sia coerenza tra i valori dell’imponibile, dell’aliquota o dell’Iva.

In caso di esito positivo il Sistema di interscambio trasmette il file all’indirizzo telematico presente in fattura e inoltra al soggetto che ha inviato il file una ricevuta di consegna dove sono specificati la data e l’orario in cui la fattura è stata recapitata.

In caso, invece, di esito negativo il Sdl invia una ricevuta di scarto indicando una sintetica motivazione riguardo il motivo dello stesso.

Fatturazione Elettronica


COME SI PREDISPONE UNA FATTURA ELETTRONICA

La fattura elettronica si compila inserendo tutti i dati obbligatori che di fatto sono gli stessi che erano presenti nella fattura cartacea, e compilando il campo “Codice Destinatario”.

Quest’ultimo potrà essere compilato con un codice di 7 cifre alfanumerico che rappresenta l’indirizzo telematico dove recapitare la fattura, oppure se il cliente avrà scelto un indirizzo PEC andrà compilato con il valore “0000000” e occorrerà compilare l’apposito campo “PEC DESTINATARIO”.

Per il Sistema di interscambio è quindi fondamentale riconoscere l’indirizzo telematico corretto (PEC o codice destinatario di 7 cifre).

Per agevolare questa delicata operazione i soggetti titolari di P.IVA possono registrare preventivamente presso il SdI il proprio indirizzo telematico dove ricevere di default tutte le fatture. In questo modo il Sistema di Interscambio riconoscerà automaticamente l’indirizzo telematico associato alla P.IVA indipendentemente dal codice destinatario o PEC inseriti in fattura.

 E’ possibile anche generare un codice bidimensionale (QRCode) contenente anche il numero di P.IVA e tutti i dati anagrafici che funzionerà come una sorta di “biglietto da visita” da presentare al fornitore.


COME SI CONSERVANO

L’Agenzia delle entrate mette a disposizione gratuitamente un servizio di conservazione elettronica a norma per tutte le fatture emesse e ricevute accedendo al portale “Fatture e corrispettivi” tramite la propria area riservata.

Può accedervi il contribuente stesso o un intermediario munito di apposita delega.


CHI E’ ESONERATO

Sono esonerati dalla fatturazione elettronica i seguenti soggetti:

  • contribuenti nel regime di vantaggio (di cui all'art. 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111);
  • contribuenti nel regime forfettario (di cui all'art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190);
  • agricoltori in regimi speciali (di cui all’art. 34, comma 6, del Dpr n. 633/1972)
  • tutte le imprese per le operazioni di cessioni di beni e prestazione e servizi rese nei confronti dei non residenti (comunitari e extra comunitari)
  • medici, farmacisti e operatori sanitari per le sole operazioni oggetto di trasmissione dei dati al sistema TS, tessera sanitaria.
  • Le ASD (associazioni sportive dilettantistiche) nel regime FORFETTARIO con ricavi fino al 65.000 € l’anno.
SI NO

Ho letto, compreso e accettato l'INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI REGOLAMENTO EUROPEO (UE) 679/2016 di cui al link https://www.santaluciaced.it/privacy-1.

Altre news

DECRETO SOSTEGNI BIS 2021

DECRETO SOSTEGNI BIS 2021

Leave review
Il testo definitivo è stato approvato nel corso del Consiglio dei Ministri ...
APPROFONDISCI
730/2021: Deduzioni, detrazioni e obbligo di tracciabilità

730/2021: Deduzioni, detrazioni e obbligo di tracciabilità

Leave review
Dal 10 maggio 2021 sarà disponile sul sito dell’agenzia delle entrate la di...
APPROFONDISCI
730/2021: Deduzioni, detrazioni e obbligo di tracciabilità

DECRETO SOSTEGNI BIS 2021

Leave review
Il testo definitivo è stato approvato nel corso del Consiglio dei Ministri ...
APPROFONDISCI
LOTTERIA DEGLI SCONTRINI 2021

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI 2021

Leave review
La lotteria degli scontrini rientra nell’ambito delle misure necessarie per...
APPROFONDISCI
ISCRO 2021- LA CASSA INTEGRAZIONE PER GLI AUTONOMI

ISCRO 2021- LA CASSA INTEGRAZIONE PER GLI AUTONOMI

Leave review
L’Indennità straordinaria di continuità reddituale ed operativa (ISCRO) che...
APPROFONDISCI
DICHIARAZIONE IVA 2021

DICHIARAZIONE IVA 2021

Leave review
Con il provvedimento del 15 gennaio 2021 l’agenzia delle entrate rende disp...
APPROFONDISCI
ISEE 2021

ISEE 2021

Leave review
Dal primo gennaio 2021 è possibile richiedere il modello Isee. L’indicatore...
APPROFONDISCI
ESONERO CONTRIBUTI 2021 PARTITE IVA

ESONERO CONTRIBUTI 2021 PARTITE IVA

Leave review
Una delle novità inserite nella legge di bilancio 2021 riguarda l’esonero d...
APPROFONDISCI
MODELLO 730 INTEGRATIVO 2020

MODELLO 730 INTEGRATIVO 2020

Leave review
Il termine per trasmettere il modello 730 2020 era fissato al 30 settembre ...
APPROFONDISCI
SCADENZA IMPOSTE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2020

SCADENZA IMPOSTE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2020

Leave review
E’ fissata al 20 agosto 2020 la scadenza per le imposte della dichiarazione...
APPROFONDISCI